Coca cola? No grazie, una Brasilena!

La Brasilena, inimitabile ed originale caffè frizzante tutta calabrese

La gustosa e (sicuramente) più naturale alternativa alla commercialissima Coca Cola la trovate in Calabria. Si tratta di una coffee soda che non tutti conoscono ma che una volta assaggiata non si scorda più: è la famosa Brasilena. Ne esistono anche altre in commercio (come la Moka drink, ad esempio), ma quella originale nasce nella provincia di Catanzaro dove la trovate onnipresente nei bar, ristoranti, supermercati o negozi di alimentari. E’ prodotta da aziende di acqua minerale del territorio con vero infuso di caffè, appositamente torrefatto.

La sua storia inizia nei lontani anni Trenta, in una piccola bottega artigiana del comune di Girifalco (Cz) dove veniva preparata questa bibita gassata al caffè. All’epoca non esisteva il tipico tappo a corona che permetteva di mantenere l’anidride carbonica; così, veniva utilizzata la cosiddetta “bottiglia con la pallina”: dopo aver introdotto la bevanda, la bottiglia veniva capovolta e, con la pressione della CO2 iniettata, una volta tornata in posizione verticale, una sfera di vetro posta all’interno saliva fino al bordo chiudendola ermeticamente, incastrata tra due alette.

L’attuale Brasilena (www.brasilena.net) nasce poi negli anni Sessanta, grazie a Salvatore Cristofaro che realizza il suo primo impianto tecnico, dandole questo nome e registrandone il marchio. Oggi lo stabilimento, sorto nel 1982, modernissimo e molto affermato, si trova in località Monte Covello, dove si imbottiglia anche l’Acqua Calabria, il suo ingrediente principale. Il successo del prodotto è probabilmente legato ai suoi ingredienti naturali e alla giusta dose di caffè utilizzato, ma soprattutto al suo gusto, davvero inconfondibile.

Un soft drink analcolico che piace a tutti e apprezzato moltissimo anche all’estero, quasi sconosciuto fino a non molto tempo fa nel resto del meridione, ma che oggi è amato anche in Albania, Canada, Stati Uniti, Cina ed Australia. Altra sua caratteristica distintiva è sicuramente il packaging: la classica confezione della Brasilena è la bottiglietta di vetro da 18 cl, ma esiste anche quella da 25 e 92 cl. Per comodità di trasporto la si può trovare anche in plastica e in lattina d’alluminio slim.

Questa gassosa al caffè tutta made in sud, inserita fra i PAT (Prodotto Agroalimentare Tradizionale) della regione, è forse una delle poche ad essere resistita negli anni all’attacco dei grandi marchi e alle multinazionali. Proprio il fatto di non essere facilmente reperibile al di fuori della Calabria, la rende un prodotto ricercato, diverso dal solito, apprezzato dai consumatori più fedeli ed affezionati e da tutti quelli che la gustano almeno una volta. C’è chi non rinuncia ad averla nel frigo, a portata di mano per sé e per gli ospiti; per alcuni catanzaresi è quasi d’obbligo averla in casa.

Insomma, un fenomeno che in piccola scala mette in crisi il primato delle grandi aziende che producono le bevande più famose diffuse in tutto il mondo. I produttori della Brasilena hanno creduto fino in fondo al suo valore, investendo sulle risorse, sulla qualità e sul territorio. In quest’epoca totalmente globalizzata possiamo ancora trovare un barlume di “tipicità industriale” che produce soprattutto per la sua regione, nella quale ha trovato il suo cliente più importante e che le ha permesso di mantenere il suo primato. La freschezza delle bollicine e la persistenza del gusto del caffè la rendono un drink inimitabile, bevuta fresca o come ingrediente di particolari cocktails, è un fenomeno commerciale diventato quasi un’istituzione locale.

La Brasilena nella sua classica bottiglietta di vetro (Fonte: www.brasilena.net)

 

 

Fonte: Patto in cucina – Prodotti Agroalimentari Tradizionali Tipici Originali per la salute

fb-share-icon20
Tweet 20

10 thoughts on “Coca cola? No grazie, una Brasilena!

  1. La brasilena l’ho assaggiata un bel po’ di tempo fa grazie a mio fratello ma da allora non l’ho più lasciata buonissima… Ogni volta che vado in Calabria è il mio acquisto fisso insieme al buon peperoncino!

    1. La Calabria non è solo ‘nduja e peperoncino. Abbiamo decine di prodotti enogastronomici di eccellenza! Ho scritto molti post a proposito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto / Accept