Autore: Giulia Cosenza

Wine & food lover a 360 gradi

Sapori reggiani: l’Aceto Balsamico Tradizionale e l’acetaia comunale di Novellara

A Novellara, comune della Bassa Reggiana, nel sottotetto dell’ala est della Rocca dei Gonzaga, sotto l’egida di un Mastro Acetaio, invecchia lentamente il prezioso Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia

Continue reading “Sapori reggiani: l’Aceto Balsamico Tradizionale e l’acetaia comunale di Novellara”

Storie di Calabria: il Rione San Nicola e la cantina di Liborio a Morano

Tutti dovrebbero visitare Morano Calabro. Qui, dove lo sfondo del massiccio del Pollino si unisce alla bellezza suggestiva del borgo, le storie della gente parlano di tradizioni lontane. Ve ne racconto una legata al vino, quella della cantina di Liborio che, un tempo, era punto di riferimento della vita del Rione San Nicola

Continue reading “Storie di Calabria: il Rione San Nicola e la cantina di Liborio a Morano”

La Fogarina: dalla Bassa Reggiana con furore

La rivalutazione e rivalorizzazione dell’uva Fogarina: dal ritornello del celebre motivetto degli anni ’40 ai vini dell’Azienda Agricola Alberici e della Cantina sociale di Gualtieri

Continue reading “La Fogarina: dalla Bassa Reggiana con furore”

Antichi palmenti di Calabria: l’archeologia del vino nella Locride

Sono tantissimi quelli censiti nel territorio della Locride, sulla fascia ionica della provincia di Reggio Calabria fra i comuni di Bruzzano e Casignana: antichi palmenti scavati nella roccia sono il chiaro documento materiale della fiorente e duratura produzione del vino in questo territorio vocato da tempi immemori alla coltivazione della vite

Continue reading “Antichi palmenti di Calabria: l’archeologia del vino nella Locride”

Il cibo come pratica religiosa e momento conviviale: il banchetto funebre

Il consumo simbolico o effettivo di cibo rappresenta un momento conviviale anche durante i lutti, una pratica ereditata da antiche tradizioni pagane e trasformatasi poi in vero e proprio rito cristiano: dal banchetto funebre al refrigerium
Continue reading “Il cibo come pratica religiosa e momento conviviale: il banchetto funebre”

Quando il vino incontrò la coca: le Vin Mariani

Un’altra pagina della storia del vino racconta di un farmacista francese di fine Ottocento che ideò una bevanda curativa a base di Bordeaux e foglie di coca: le Vin Mariani à la Coca du Pérou, sulla scia del quale nacque uno dei colossi mondiali del beverage, la Coca Cola

Continue reading “Quando il vino incontrò la coca: le Vin Mariani”

Cappero, un fiore non sbocciato

Una pianta millenaria diffusa in tutto il Mediterraneo, che nasce spontaneamente fra le crepe delle rocce e fra le spaccature dei muri, che ci regala un bocciolo fiorale dal sapore inconfondibile: il cappero e la famosa tradizione dell’isola di Pantelleria

Continue reading “Cappero, un fiore non sbocciato”

Lo chiamavano Pollio: la storia del Moscato di Siracusa

La secolare vocazione alla viticoltura della Sicilia è nota da tempi immemorabili fatti di miti e leggende, durante i quali veniva già prodotto, a quanto pare, il vino più antico d’Italia: il Pollio, conosciuto oggi come Moscato di Siracusa

Continue reading “Lo chiamavano Pollio: la storia del Moscato di Siracusa”

Il Pomodoro di Belmonte, una “bistecca” vegetariana

Ancora biodiversità e qualità calabrese. Su una terrazza collinare affacciata sulle coste tirreniche cosentine, sorge il suggestivo borgo di Belmonte Calabro, paese famoso soprattutto per la produzione dell’unico pomodoro italiano a marchio De.C.O.: il Pomodoro di Belmonte

Continue reading “Il Pomodoro di Belmonte, una “bistecca” vegetariana”

Maestri in Primitivo

Unire le forze per restituire valore e dignità ad un prodotto di eccellenza nel panorama enologico italiano. Ecco come nasce il Consorzio Produttori Vini di Manduria, una cooperativa costituita da 400 piccoli artigiani del vino ribattezzati Maestri in Primitivo

Continue reading “Maestri in Primitivo”